ARCHITETTI
PER IL
FUTURO
L'Italia per ripartire ha bisogno di architettura.
Come gestiremo, nel dopo emergenza, i luoghi dell'abitare, gli spazi pubblici, le dinamiche urbane?
Come verrà fatta ripartire l'economia, riattivati i cantieri, trasferita una indispensabile spinta propulsiva al mondo delle costruzioni?
Come vediamo il futuro delle nostre città, dei territori, muovendo dall'insegnamento della pandemia?
DIALOGARE
24h
LA MARATONA
23-24 MAGGIO
GRAZIE AI 334 INTERVENTI,
GRAZIE AI 12.847 PARTECIPANTI

A BREVE SARA’ POSSIBILE CONDIVIDERE I VOSTRI CONTRIBUTI

NOI FAREMO TESORO DI TUTTO,
VOI CONTINUATE A SEGUIRCI
C'È BISOGNO DI ARCHITETTURA.
Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori lancia un percorso partecipativo. Per ascoltare, dialogare, progettare.
"UN'AZIONE COLLETTIVA PERCHÈ GLI ARCHITETTI SIANO AGENTI DEL CAMBIAMENTO"
“PER IL CNAPPC RIPARTIRE DA UN MOMENTO DI
PARTECIPAZIONE È FONDAMENTALE, È OGGI
IL TEMPO DI APRIRE NUOVI SPAZI DI DIALOGO
E DI CONFRONTO. IL FUTURO SI COSTRUISCE SOLO
CON L’IMPEGNO DEI SINGOLI E LA FORZA DI ESSERE
COLLETTIVITÀ”

LILIA CANNARELLA
VICE PRESIDENTE AGGIUNTO CNAPPC
Roberta Pastore
Anna Buzzacchi
Anna Allesina
Valentina Porceddu
Elena Biasond
"IL GOVERNO APRA UN CONFRONTO CON GLI ARCHITETTI ITALIANI PER RIPENSARE INSIEME IL FUTURO DELLE CITTÀ E DEI TERRITORI"
Il presidente
Giuseppe Cappochin
al Presidente
del Consiglio
UN MANIFESTO IN 10 PUNTI
1. Architettura per la sfida 2030-2050: 17 sustainable development goals (sdg)
2. Progettare l’adattamento al clima delle città e dei territori
3. Rigenerazione urbana; natura, partecipazione, resilienza
4. Un nuovo rapporto tra città e aree interne
5. Progettare il futuro; nuovo patto con l’ambiente
6. Strumenti di pianificazione
7. Semplificazione
8. Concorsi di architettura: opportunità per tutti e qualità
9. Architettura come conoscenza multidisciplinare
10. Nuovi strumenti di concertazione e di finanza urbana
MARIO CUCINELLA
ROBERTO CINGOLANI
ENRICO GIOVANNINI
ANTONIO NAVARRA
FEDERICO PAROLOTTO
FERRUCCIO RESTA
PROGETTIAMO
INSIEME IL FUTURO.